GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO – Aula Magna dell’Università, ore 21
13 gennaio 2018
GIOVEDI’ 15 MARZO – Aula Magna dell’Università, ore 21
13 gennaio 2018

GIOVEDI’ 1 MARZO – Aula Magna dell’Università, ore 21
MARIO CARBOTTA (flauto), MARIO HOSSEN (violino), LILYANA KEHAYOVA (violoncello), KRISTINA MILLER (pianoforte)

PROGRAMMA
“Quattro grandi solisti…
insieme appassionatamente!”

F. CHOPIN: Introduzione e Polacca brillante in do magg. op. 3
(per violoncello e pianoforte)

F. BORNE: Carmen Fantaisie
(per flauto e pianoforte)

N. PAGANINI: La Campanella
(per violino e pianoforte)

F. LISZT: Rapsodia ungherese n. 2
(per pianoforte solo)

* * *
W.A. MOZART: Sinfonia n. 40 in sol min. K. 550 *

– Allegro molto
– Andante
– Menuetto (Allegretto)
– Finale (Allegro assai)

* trascrizione per flauto, violino, violoncello e pianoforte di Muzio Clementi (1752-1832)


MARIO CARBOTTA – Ha studiato al Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza ed ai corsi di alto perfezionamento della Scuola di musica di Fiesole. Ha suonato in tutta Europa, Asia, Americhe, ospite in prestigiose sale (Musikverein a Vienna, Rudolfinum a Praga, Auditorium della RSI a Lugano, Teatro dell’Opera del Cairo, Glenn Gould Studio a Toronto, Filarmonica Nazionale di Vilnius, National Palace of Culture a Sofia ed inoltre a Ginevra, Istanbul, New York, Tokyo, Pechino, Londra, Bucarest) e festivals internazionali (Santander, Perelada, Ljubliana, Zagreb, Teheran).
Solista con oltre 60 orchestre sinfoniche e da camera tra cui: I Pomeriggi musicali di Milano, Orchestra Sinfonica “A.Toscanini” (Parma), Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica Abruzzese (L’Aquila), Archi della Scala, Solisti Aquilani e all’estero: Tonkünstler Niederösterreich (Wien), Kärntner Sinfonieorchester (Klagenfurt), Kraków Philharmonic Orchestra, Südwestdeutscher Philharmonie (Konstanz), Oldenburgische Staatsorchester (Oldenburg), Loh-Orchester (Sondershausen), Kurpfälzisches Kammerorchester (Mannheim), DKO (Frankfurt am Main), Israel Sinfonietta, Chamber Philharmonic Orchestra of South Bohemia, Filharmonie Bouslava Martinù (Zlin), Orchestra Sinfonica di Stato di Istanbul, Cairo Symphony Orchestra, Orquesta Clássica da Madeira, Filarmonica de Jalisco (Guadalajara), Orchestra della Radiotelevisione e Cinema di Pechino, European Union Chamber Orchestra, Sofia Soloists.
Ha effettuato registrazioni per la RTSI (Svizzera Italiana), la Radio lituana, la HRT croata e la CBC di Toronto (Canada) ed ha registrato numerosi CD per le etichette Dynamic, Tactus, Nuova Era, Brilliant classics e Rugginenti.
Ha tenuto corsi e master class in Italia, Brasile, Bulgaria, Polonia e USA. Dal 2013 è docente di flauto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini” di Lucca.

 MARIO HOSSEN – Acclamato per la sua arte, il virtuosismo e la presenza carismatica sul palcoscenico, ha studiato a Sofia, Vienna e Parigi. Ha debuttato come solista con l’orchestra all’età di otto anni. Tra i suoi insegnanti: Michael Frischenschlager, Darina Dankova e Gerard Poulet. In qualità di solista ha suonato con prestigiose orchestre, come la English Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Tchaikovsky della Radio di Mosca, l’Orchestra Bruckner di Linz, l’Orchestra da Camera del Teatro alla Scala di Milano, l’Accademia di St. Martin in the Fields, la Royal Philharmonic, la Orquesta Sinfónica del Estado de México, la Prague Radio Symphony Orchestra, la Turkish Presidential Symphony Orchestra, la Bulgaria National Radio Orchestra e la Nordwestdeutsche Philharmonie.
Si è esibito negli Stati Uniti (Carnegie Hall), Austria (Vienna Konzerthaus, Brucknerhaus Linz), Svizzera (Victoria Hall di Ginevra, Tonhalle di Zurigo), Spagna (Auditorio Nacional di Madrid, Palau de la Musica di Barcellona, Festival Internacional de Santander), Canada, Messico, Cina, Giappone, Russia (Sala Tchaikovsky di Mosca).
Ha collaborato con straordinari musicisti, quali Vladimir Fedoseyev, Bruno Canino, Philippe Bernold, Leslie Howard, Guenter Pichler, Adrian Oetiker, Gérard Causse, Vladimir Mendelssohn, Boris Mersson, Leon Bosch, Dominique de Williencourt, Georges Pludermacher e Jean-Bernard Pommier, solo per citarne alcuni.
Suona un violino di G. B. Guadagnini (Milano 1749), in prestito dalla collezione della Österreichische Nationalbank.

LILYANA KEHAYOVA – Violoncellista bulgara, ha studiato alla Scuola nazionale di Musica di Sofia, sotto la guida della prof.ssa Anna Atanasova, diplomandosi nel 2008. Durante i suoi studi, il Ministero della cultura della Bulgaria le ha assegnato una borsa di studio per i suoi grandi successi in campo artistico. Inoltre, nel 2007, è stata fra i pochi artisti scelti a rappresentare il suo Paese in diversi concerti tenuti in tutta Europa per festeggiare l’ingresso della Bulgaria nell’Unione Europea.
Ha vinto numerosi concorsi solistici e di musica da camera, tra cui i Primi Premi al Concorso “Fidelio” del Conservatorio di Vienna (2013) ed al “Concertino Praga” (2006).
È stata invitata a suonare in numerosi festival in tutta Europa, fra cui il prestigioso International Sommer Academy Prag-Wien-Budapest.
In qualità di solista, si è esibita con importanti orchestre ed ha tenuto concerti in sedi prestigiose, quali Musikverein (Vienna), Athenaeum (Bucarest), Rudolfinum-Dvorak Hall (Praga), Palau de la Musica Catalana (Barcellona) e Bulgaria Hall (Sofia).
Attualmente è primo violoncello dell’orchestra da camera Camerata Orphica di Vienna.
Di recente ha registrato un CD per l’etichetta Dynamic.

KRISTINA MILLER – Pianista russo-tedesca, è nata a Mosca nel 1986 in una famiglia di musicisti. Il suo eccezionale talento le ha permesso di eseguire il Concerto n. 23 di Mozart con l’orchestra all’età di soli otto anni.
Sei anni dopo, la Prof. ssa A.E. Rubina la invitò a studiare nella scuola speciale di musica per i bambini di talento a San Pietroburgo, in Russia.
Dopo aver vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Berlino (1999) ed il secondo premio al Concorso Pianistico Internazionale di San Pietroburgo (2000), il Ministero della cultura russa, riconoscendone gli eccezionali successi ottenuti come pianista, l’ha premiata con una borsa di studio per il suo sviluppo artistico.
Fin dall’età di dodici anni, ha tenuto concerti in Europa, Stati Uniti, Australia, Sud America ed è stata invitata ogni anno ad esibirsi come solista con orchestre quali Recreation Grosses Orchster Graz, Capella State Symphony Orchestra St. Petersburg, Rostow Philharmonic Orchestra, Orquestra Sinfonica da USP, Uljanowsk Symphony Orchestra, ecc.
Ha collaborato con i Direttori Ravil Martinov, Vladislav Chernushenko, Sergey Ferulev, Roberto Tibiricá, Marcelo Ramos, Helder Trefzger, Dmitry Russu, Andreas Stoehr ed altri.
Dopo aver conseguito, nel 2004, la laurea alla scuola speciale di musica, si è perfezionata al Conservatorio di Stato di San Pietroburgo. In questo periodo, ha avuto l’opportunità di esibirsi in sale da concerto come la Filarmonica Hall, Capella Hall e la grande A. Glazunov Hall del Conservatorio di San Pietroburgo.
Nel 2006 ha vinto il Premio pianistico “Steinway” della Steinway Haus di Monaco di Baviera ed è stata ammessa all’Università di Musica della stessa città per continuare i suoi studi con il noto pianista Gerhard Oppitz.
Come camerista, Kristina Miller ha collaborato con artisti quali Daniel Müller-Schott, David Aaron Carpenter, Jan Volger, Pierre Amoyal, Danjulo Ishizaka ed altri.
Oltre ad avere effettuato diverse registrazioni per la Radio bavarese, nel 2008 è stato pubblicato il suo primo CD per l’etichetta Naxos, che Kristina ha registrato assieme a Nicolas Koeckert; il CD ha ottenuto ottime recensioni ed è stato mandato in onda più volte dalla Radio bavarese e dalla BBC Radio.
Nel 2012 Kristina Miller ha terminato i suoi studi con il Prof. Gerhard Oppitz presso l’Università di Musica di Monaco di Baviera, dove ha ottenuto la laurea di Master of Music con lode.
Nel 2015 ha conseguito la sua seconda laurea presso il Conservatorio dell’Università di Vienna, sotto la guida del Prof. Johannes Kropfitsch.

GIOVEDI' 22 FEBBRAIO - Aula Magna dell'Università, ore 21
GIOVEDI' 15 MARZO - Aula Magna dell'Università, ore 21